Call of Duty®: Vanguard - Biografie Personaggi Campagna

Direttamente dai diari del team narrativo di Sledgehammer Games, ecco gli eroi e i nemici principali di Vanguard.

Call of Duty®: Vanguard - Biografie Personaggi Campagna

Direttamente dai diari del team narrativo di Sledgehammer Games, ecco gli eroi e i nemici principali di Vanguard.

Scopri gli Operatori d'élite della Campagna di Vanguard

Chi sono gli operatori che hanno guidato le forze speciali chiamate Task Force 1?

Nella Campagna di Call of Duty: Vanguard cinque eroi, Richard Webb, oltre ai personaggio giocabili Arthur Kingsley, Polina Petrova, Lucas Riggs e Wade Jackson provenienti da una squadra internazionale per eliminare completamente la minaccia posta dall'Asse verso la fine della Seconda guerra mondiale prima che riesca a fuggire e pianificare un contrattacco. Questo operatori inoltre rappresentano un terzo dei 12 personaggi giocabili al lancio nel Multigiocatore del gioco, il quale è stato disponibile in versione Beta nel mese di settembre.

Dietro questi operatori c'è il narrative team di Sledgehammer Games che profuso un notevole impegno nel fare ricerche, pianificare e scrivere la Campagna di Vanguard e che darà vita agli operatori del Multigiocatore al momento del lancio e durante le stagioni a venire.

Il lavoro che hanno svolto per Vanguard è la riprova del talento degli scrittori dello studio. Se vuoi conoscerli meglio, controlla il nostro blog principale per dare un'occhiata "dietro le quinte".

Ma per questa anteprima della Campagna del gioco, ecco cosa ti serve sapere sui quattro protagonisti che interpreterai e sull'antagonista principale: Hermann Wenzel Freisinger:

Sergente Arthur Kingsley

Il cuore e mente della Task Force 1, Kingsley è nato nella regione Douala del Camerun prima di frequentare l'università di Cambridge e di arruolarsi nell'Esercito Britannico. Un nobile spinto al poliglottismo dai genitori, Arthur parla inglese, tedesco, francese, portoghese e bantu, sia la variante equatoriale che quella settentrionale. Kingsley vedeva la politica come qualcosa di regolarmente discusso a cena, e da bambino sua madre gli leggeva il suo libro preferito I tre moschettieri, ogni sera.

Kingsley è un leader nato, ma ha sempre il timore di cadere vittima dei comportamenti classici dell'Esercito britannico, troppo macchinoso in situazioni di estrema urgenza. Questo aspetto del suo carattere però non denota altro che la sua attenzione senza pari per i suoi uomini, e Kingsley lavora duramente non solo per proteggerli, ma per guadagnare il loro rispetto.

Alla base, Arthur ha un animo gentile con un sorriso caldo, ma malizioso. Si fa carico delle responsabilità, e prova una profonda empatia per le persone attorno a lui. Adora la sua famiglia e la vita di casa, e non desidera altro che la pace faccia ritorno.

Arthur però cova un forte dolore: nonostante sia ben conscio dei difetti del mondo, non è in grado di correggerli. È questo sentimento a guidarlo nella lotto contro il Nazismo: proteggere la propria famiglie e porre fine a questa terrificante ideologia.

Tenente Polina Petrova

Nata e cresciuta a Stalingrado, Polina Petrova non è diventata un soldato per scelta, ma per la necessità di difendere il proprio paese.

Stalingrado era casa sua, dove conservava molti ricordi felici, tra cui andare a caccia con suo padre e suo fratello. Nonostante avesse per la madre circa dieci anni prima dello scoppio della guerra, la sua realtà fu brutalmente distrutta dalla feroce inversione dell'Asse sotto il nome di Operazione Barbarossa. Sfruttando le sua abilità da cecchino imparate grazie al padre, la storia di Petrova è una storia di vendetta e rivalsa per tutto ciò che lei e la sua comunità hanno perso per sempre.

Polina è una donna di poche parole, ma quando parla, le suo parole sono sempre pregne di significato e lasciano spesso un forte impatto. Non soffre la solitudine, e si apre solo ai pochi che riescono a guadagnarne la completa fiducia.

Nonostante dica raramente cosa le passa per la testa, le sue azioni parlano chiaro. Spesso affronta i problemi di persona senza aspettare l'aiuto di nessuno, soprattutto quando la sua sete di vendetta prende il sopravvento.

Le parole e le azioni di Polina sono guidate dal desidero di vedere la propria terra libera dagli invasori nazisti, e non ha paura di mettere il proprio obbiettivo personale al di sopra dei propri doveri.

Sottotenente Lucas Riggs

Lucas Riggs preferisce agire prima di parlare, e nonostante la sua personalità non sia certo esplosiva, lo stesso non stesso non si può dire dei suoi metodi per sbarazzarsi dei pericoli.

Figlio di allevatori di pecore residenti nella periferia di Melbourne in Australia, Riggs lavorava con la famiglia curandole e tosandole. Allo scoppio della Seconda guerra mondiale, corse ad arruolarsi prima ancora dell'istituzione della leva obbligatoria. Era pronto a scoprire di più riguardo al mondo, e a combattere un nemico ben diverso dai furfanti presenti nella sua zona.

Enigma è la parola perfetta per descrivere Riggs. Non si offendeva facilmente, dato che era in grado di capire le altre persone tanto quanto gli altri capivano lui.

Per i suoi alleati, Riggs è un gigante buono, spesso l'anima della festa, ma non certo qualcuno in cerca di attenzioni. Per i nemici, Riggs è un terrificante brutale e onorevole guerriero. Affronta a viso duro chiunque commetta torti con la specialità che ha imparato durante l'esercito australiano: gli esplosivi.

In fondo, Riggs è la definizione di passione per un soldato. Nulla conta per lui più dei suoi compagni e del suo paese, e vuole mostrare al mondo di cosa sono fatti gli australiani.

Tenente di 1ª Classe Wade Jackson

Figlio di New York, la vera casa del pilota Wade Jackson è il cielo... e non rinuncia a fare le sue manovre per niente al mondo, anche se non necessarie ai finii della missione.

Cresciuto a Brooklyn come americano di prima generazione, Jackson è un ribelle che si ritrova spesso di lotte e zuffe, soprattutto quando si manca di rispetto alla sua famiglia. Una mente brillante, nonostante si sia ritirato dal sistema scolastico, Jackson ha scoperto il suo amore per la velocità all'età di 16 anni durante un corso doposcuola di riparazioni. Lui e i suoi amici portavano veicoli al negozio per poi sfrecciare sulle strade dell'Interboro Parkway, dove era l'unico abbastanza scriteriato da sfidare le sue pericolose curve alla massima velocità.

La scoperta del suo amore per l'adrenalina diede i suoi frutti una volta terminate le scuole superiori, quando venne accettato come cadetto nell'aviazione della Marina, guadagnando poi le ali da pilota in un bombardiere a picchiata. Da quel momento, è diventato una vera e propria potenza nei cieli del Pacifico.

Carismatico ed entusiasta, Wade adora le sfide e non vede l'ora di mostrare il proprio talento a colleghi e spettatori per provare di essere il migliore. È un ragazzo egoista che si considera speciale, ed è convinto di poter risolvere tutto grazie alla sua audacia.

In quanto auto-eletta stella del team, Wade preferisco lavorare da solo, ma è sempre aperto a compagni di squadra sufficientemente competenti da non mettergli i bastoni tra le ruote.

Sergente Richard Webb

Nonostante il suo rango sia lo stesso del suo compagno Arthur Kingsley, il Sergente Richard Webb è amico, confidente e braccio destro di Kingsley.

Webb crebbe in una famiglia di studiosi, e decise di diventare professore all'università dove lavoravano i suoi genitori. Facendo così, non aveva intenzione di combattere nella Seconda guerra mondiale; era sicuro che il suo suolo l'avrebbe reso esente dal servizio militare. La leva però lo chiamò, e si trovò costretto ad accettare contro la sua volontà.

Sa che il suo paese ha bisogno di lui, ma non vede onore nel servizio militare. Servire nell'esercito per lui è un lavoro che va svolto per avere la minima speranza di tornare alla normalità.

Privo del desiderio di gloria e della volontà di candidarsi a compiti ad alto rischio, Webb utilizza spesso un approccio cauto e calcolato a ogni conflitto, utilizzando la sua intelligenza basata su logica e realismo per giungere alla decisione corretta. Webb, infatti, ritiene che le sue scelte siano sempre giuste, e la sua testardaggine domina ogni discussione tanto quanto il suo pessimo riguardo a tutti i modi in cui una situazione possa andare male.

Il momento decisivo per Webb è durante l'Operazione Tonga, dove il suo stile di comando e quello di Arthur Kingsley raggiungono il limite. Cosa succede da lì in poi, e cosa spingere Webb a unirsi infine alla Task Force 1, dovrai scoprirlo nella Campagna di Vanguard.

SS Oberst-Gruppenführer Hermann Wenzel Freisinger

L'antagonista principale della Campagna di Vanguard, Freisinger è un ambizione e arrogante ufficiale nazista, di stanza al quartier generale della Gestapo a Berlino. È l'interrogatore capo delle SS e l'ideatore segreto dietro il misterioso Progetto Fenice.

Figlio unico di una famiglia abbiente con una lunga storia di servizio militare, Freisinger servì come corriere e analista durante gli anni finali della Grande guerra. In seguito, servì nella polizia militare prima, e nella Gestapo poi, riscontrando sempre più favori all'interno del partito nazista grazie alla sua sagacia.

Brutale e carismatico, Freisinger fa sentire speciale ogni persona intorno a lui, ma usa questo carisma per manipolare le persone e farsi dire esattamente ciò che vuole sapere. Cerca sempre di ottenere tutto ciò che può da ogni singolo individuo, nemico o collego che sia, analizzando e ricordando ogni piccolo dettagli su di loro per raggiungere il proprio scopo.

L'obbiettivo di Freisinger è onorare la reputazione militare della sua famiglia, e dare seguito al prestigioso lignaggio che gli appartiene. Non si cura della vittoria nelle battaglie individuali, poiché sa bene che per vincere la guerra è necessario sconfiggere gli avversario sul piano strategico e mentale.

Freisinger è disposto a sacrificare tutto e tutti perché il Progetto Fenice venga portato a compimento.

 

Maggior informazioni sulla Campagna in arrivo

Il lancio di Vanguard il 5 novembre è sempre più vicino e il Blog di Call of Duty contiene tutte le informazioni che stai cercando.

Resta collegato al blog grazie agli account @Activision, @CallofDuty, e @SHGames su Twitter, Instagram, e Facebook per dare uno sguardo ravvicinato al prossimo capitolo della saga Zombi sviluppata da Treyarch, e per scoprire i requisiti per PC e per il pre-caricamento di Vanguard.

Oltre al Blog di Call of Duty, segui il Blog di Sledgehammer Games per annunci e contenuti relativi a Call of Duty: Vanguard provenienti direttamente dagli sviluppatori del titolo. Scopri subito nuove informazioni sulla Campagna del gioco grazie a interviste e commenti degli sviluppatori.

Le prenotazioni sono già aperte presso i rivenditori aderenti e su CallofDuty.com.

Combatti su tutti i fronti.

Per maggior informazioni riguardo a Call of Duty®: Vanguard, visita www.callofduty.com e www.youtube.com/callofduty, e segui @SHGames, @Treyarch, @RavenSoftware, e @CallofDuty su Twitter, Instagram, e Facebook.

© 2021 Activision Publishing, Inc. ACTIVISION, CALL OF DUTY, e CALL OF DUTY VANGUARD sono marchi di Activision Publishing, Inc.

Per maggiori informazioni sui giochi Activision, segui @Activision su Twitter, Facebook e Instagram.

L'Accordo di licenza e servizi del software verrà aggiornato. Seguire questo link [https://www.activision.com/it/legal/ap-eula] per visualizzare le modifiche.

+